Ossigeno Ozono Terapia

Che cosa è l’ Ossigeno Ozono terapia (O2O3)?

L’ Ossigeno Ozono Terapia è una terapia medica che si avvale dell’utilizzo di una miscela di gas costituita da circa un 97% di Ossigeno, (O2) puro medicale a bassissime concentrazioni, e circa il 3%, di ozono (O3), prodotto estemporaneamente con un generatore che permette un controllo esatto della concentrazione.
E’una terapia naturale a tutti gli effetti dal momento che utilizza ele­menti naturali, l’Ossigeno e l’O­zono, presenti nell’atmosfera.
Con questa terapia il sangue venoso viene riossigenato, questo aumento di ossigenazione del sangue determina un aumento dell’elasticità della parete dei globuli rossi che così riusciranno a raggiungere meglio anche vasi più piccoli, in più l’Ozono è fondamentale nel favorire il massimo assorbi­mento di ossigeno; quindi aumenta la capacità del globulo rosso di legare l’ossigeno e distribuirlo ai territori carenti o non più ossigenati direttamente.
Risultato: completa ossigenazione dell’intero organismo.
La piccola quantità di ozono introdotta inoltre è in grado di stimolare e aumentare i meccanismi di protezione nei confronti della produzione di radicali liberi (determinandone la riduzione) e di contrastare le sostanze tossiche che aggrediscono le cellule. In poche parole potenzia il nostro sistema spazzino, rivitalizzando e disintossicando tutte le cellule del nostro corpo.
Fi­no ad ora in tutto il mondo sono stati trattati con l’ossigeno ozono terapia milioni di pazienti e non si sono mai verificate reazioni allergiche, nè in­cidenti, nè effetti collaterali, e nessuna interazione con i farmaci. Inoltre queste terapie non presentano alcun ri­schio di infezione in quanto il medico qualificato che le esercita segue rigidi canoni igienici utilizzando sempre e solo materiale monouso sterile (ma­teriale che viene poi getta­to subito dopo l’applicazione).

Che cosa è l’Ozono?

L’Ozono (O3) molecola triatomica del­l’ossigeno (O2), noto per la sua capacità di filtrare i raggi ultravioletti nocivi provenienti dal sole e quindi permettere la vita sulla terra, è utilizzato da tempo in campo industriale per la disinfezione delle acque (potabilizzazione e trattamento delle acque nere e dei liquami), in campo medico, sotto forma di miscela di O2-O3 (ozono medicale), viene impiegato fin dai tempi della prima guerra mondiale (1915-18) sulle ferite agli arti e grazie al suo elevato potere battericida, fungicida e viruscida, permise di evitare la diffusione della gangrena e quindi scongiurare le amputazioni e la morte di numerosi soldati. Il suo impiego si è poi sviluppato e diffuso molto, negli ultimi 40 anni, in Germania, Austria e Svizzera dove viene praticata da migliaia di medici.

Attività dell’Ozono:
• azione fungicida – azione battericida
• inattivazione dei virus
• analgesico e antinfiammatorio
• riattivante la circolazione
• favorisce il rilascio e l’utilizzo dell’ossigeno corporeo
• a seconda della concentrazione di ozono che impiego posso ottenere un’azione immunostimolante (potenziare le difese come in caso di tumore) o immunomodulante o immunosoppressore (per abbassare le difese in caso di patologie autoimmuni)
• rivitalizzante

Modalità di applicazione e impiego dell’Ossigeno Ozono Terapia:

ossigeno ozono terapia

1) Piccola autoemoterapia : si fa un pre­lievo dal paziente di 5 cc di sangue venoso, lo si mescola con un’ugua­le quantità di miscela di ossigeno ozono, si aggiunge una fiala di un pro­dotti naturali omeopatici personaliz­zati al paziente da trattare, e si iniet­ta il tutto per via intramuscolare (gluteo);
• eczemi
• psoriasi
• allergie
• asma

2) Auto Emo Terapia: vengono prelevati circa 100 cc di sangue e raccol­ti in un flacone di vetro monouso (contenente un anticoagulante ed una fiala di un pro­dotto omeopatico personaliz­zato al paziente da trattare ), viene aggiunto l’ Ossigeno Ozono, la cui quantità e concentrazione varia a seconda del paziente da trattare, il tutto viene ben miscelato e reinfuso nel paziente in 30 minuti circa; impieghi:

DERMATOLOGIA (per la sua azione disinfettante, sterilizante (antibatterica, antivirale e antimicotica) psoriasi per la sua azione rigeneranti sulle cellule della pelle) in caso di:
• Piaghe infette
• Herpes simplex ed herpes zoster (o fuoco di S. Antonio)
• Micosi cutanee (funghi)
• Acne e foruncoli
• Fistole e ascessi

FLEBOLOGIA E ANGIOLOGIA (per la sua azione sul sangue e sul sistema circolatorio migliora notevolmente il flusso sanguineo stimolando i meccanismi di captazione di ossigeno da parte dei globuli rossi e delle cellule. Ha una straordinaria azione rivitalizzante):
• Insufficienza venosa
• Ulcera diabetica
• Ulcera post-flebitica
• Flebiti
• Varici dolorose
• Arteriopatie
• Gangrene
• Piaghe da decubito
• Arteriosclerosi dell’anziano

MEDICINA GENERALE:
• Epatite
• Ipercolesterolemia e dislipidemie
• Ipertensione
• Malattie del ricambio
• Stomatiti, gastriti, coliti
• Artrite reumatoide

NEUROLOGIA (per la componente vascolare e la rigidità funzionale, per il riequilibro del tono dell’umore, per l’azione “rivitalizzante e rinvigorente” aumenta la resistenza fisica ed intellettuale migliorando la capacità di memoria e di concentrazione e riequilibrando il ritmo sonno-veglia.):
• Cefalee
• Depressione, disturbi dell’umore
• Morbo di Parkinson
• Sclerosi a placche
• Malattie neurodegenerative
• Stress

IMMUNOLOGIA (stimola il sistema immunitario riequilibrando il numero dei globuli bianchi e stimolando la loro attività e quella dei fagociti):
• Infezioni croniche come bronchiti, tonsilliti, faringiti, …
• Tumori

3) Soluzione fisiologica ozzonizzata: in questo caso non viene prelevato sangue dal paziente, ma il gas di ossigeno ozono e la fiala del prodotto omeopatico vengono aggiunti a 100 cc di soluzione fisiologica contenuta in un flacone di vetro monouso, ovviamente sia la quantità di ozono che il prodotto omeopatico possono variare a seconda delle necessità del paziente. Questa terapia ha la durata di 15 minuti circa e consente di effettuare l’ossigeno-ozono a persone facilmente impressionabili alla vista degli aghi o del sangue e a coloro i quali hanno livelli di pressione molto bassi (tutte le applicazioni della Auto Emo Terapia).

4) Trattamento Lombosacrale: nel caso di ernie discali o lombosciatalgie si procede con l’iniezione, parallelamente ed a 2 cm di distanza dalla colonna vertebrale, di una piccola quantità di gas (5 max 10 cc di O2O3) in almeno 6 punti (2 all’altezza dell’ernia, 2 sopra, 2 sotto); questa terapia ha un immediato effetto antidolorifico e con l’adeguato numero di sedute (minimo 8) determina la remissione completa della sintomatologia nell’80% dei casi;
• Conflitti discoradicolari e ernie discali
• Lombaggini, lombosciatalgia, sciatalgia

5) Iniezioni periarticolari: in questo caso si procede con microiniezioni, tutto intorno all’articolazione colpita, di una piccola quantità di gas (2 cc di O2O3 per punto); questa terapia ha un immediato effetto antidolorifico, antinfiammatorio e decontratturante muscolare, si utilizza in caso di:
• Periatriti scapolo-omerali
• Artrosi e gonoartrosi
• Reumatismi articolari
• Contratture muscolari

6) Insufflazioni rettali, vaginali: in questo caso il gas viene introdotto direttamente o per via rettale o per via vaginale, ovviamente la via di somministrazione, la quantità e la concentrazione del gas varieranno in funzione della patologia da trattare (via vaginale nei casi di vaginiti, via rettale nelle candidosi intestinali…)
• Colite ulcerosa
• Morbo di Crohn
• Infezioni da Candida (vaginali o intestinali)
• Infezione da Papilloma virus
• Infezioni croniche alle vie urinarie (cistiti ricorrenti)
• Ipertrofia prostatica

Leggete anche l’articolo di Focus in proposito

Summary
Article Name
Ossigeno Ozono Terapia